FEDERSOLIDARIETÀ

Le cooperative sociali hanno lo scopo di perseguire l'interesse della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale dei cittadini attraverso:

  • la gestione di servizi socio-sanitari, assistenziali ed educativi.
  • lo svolgimento di attività diverse - agricole, manifatturiere, commerciali o di servizi - finalizzate all'inserimento lavorativo di persone svantaggiate.

Le cooperative sociali sono nate alla fine degli anni '70 come soggetto in grado di interpretare e rispondere ai bisogni emergenti della popolazione, avvertendo i primi sintomi della crisi dello stato assistenziale, con lo scopo di avvicinare le risposte ai bisogni, di prevenire le situazioni di disagio intervenendo nel territorio.

Successivamente le cooperative sociali sono state riconosciute e regolamentate con la legge 381 del 1991, che ne ha definito le caratteristiche peculiari, riconoscendone la funzione sociale, ne ha definito gli ambiti operativi distinguendole tra quelle che si occupano di gestire servizi socio sanitari, assistenziali ed educativi (cooperative sociali di tipo A) e quelle che hanno lo scopo di inserire socialmente e professionalmente persone svantaggiate, riconoscendone la possibile presenza del volontariato nella base sociale (cooperative sociali di tipo B).

Le cooperative sociali di tipo A gestiscono servizi socio-sanitari, socio assistenziali ed educativi, in particolare nei settori assistenza sociale, assistenza sanitaria, assistenza socio-sanitaria, educazione, istruzione e turismo sociale, formazione extra scolastica finalizzata alla prevenzione della dispersione scolastica e al successo scolastico formativo.

Le cooperative sociali di tipo B operano nel campo dell'integrazione al lavoro creando occupazione per le persone svantaggiate svolgendo attività diverse, quali, ad esempio:

  • gestione del verde
  • servizi di pulizia (industriali e commerciali)
  • servizi informatici 
  • assemblaggi
  • attività tipografiche
  • artigianato e prodotti tipici
  • agricoltura
  • attività manifatturiere
  • servizi di lavanderia industriale 

All'interno del Terzo Settore la cooperazione sociale è il soggetto maggiormente titolato alla gestione dei servizi proprio per l'organizzazione imprenditoriale che la caratterizza e inoltre perché può offrire ampie garanzie in quanto è soggetta a revisione annuale che ne certifica i dati economici e la trasparenza gestionale.

REFERENTI: Pierluca Castelnovo - castelnovo.p@confcooperative.it

STATUTO FEDERSOLIDARIETÀ

ORGANI

CONSIGLIOregionale

CONSIGLIOdiPRESIDENZA