DETTAGLIO

VALERIA NEGRINI NUOVA PORTAVOCE DEL FORUM DEL TERZO SETTORE LOMBARDIA

VALERIA NEGRINI NUOVA PORTAVOCE DEL FORUM DEL TERZO SETTORE LOMBARDIA

Succede a Sergio Silvotti. Gli auguri del presidente di Confcooperative Lombardia

Categorie: Primo PianoFedersolidarietà

Tags: terzo settore lombardia

Cambio ai vertici del Forum del Terzo Settore Lombardia. Alla guida arriva Valeria Negrini, bresciana, presidente di Confcooperative - Federsolidarietà Lombardia e vicepresidente nazionale con delega al welfare. Riceve il testimone da Sergio Silvotti, per 8 anni portavoce dell'associazione. L'elezione oggi a Milano al termine dell'assemblea regionale.

"Facciamo a Valeria i nostri migliori auguri per questo nuovo importante incarico. Una donna e una cooperatrice autentica, all'altezza di tutte le nuove sfide che non mancheranno e che siamo certi affronterà con la passione che l'ha contraddistinta in questi anni", ha detto il presidente di Confcooperative Lombardia Massimo Minelli.  

Il neo consiglio. L'associazione di enti di terzo settore più rappresentativa della Lombardia ha eletto anche il nuovo consiglio. A comporlo: Rosangela Ferrario di ANCESCAO Lombardia, Gilberto Sbaraini di CdO Opere Sociali e Maurizio Ampollini di ANPAS Lombardia come componenti il Collegio dei Sindaci Revisori. Fiora Cappa del Coordinamento Lombardo delle Banche del Tempo, Alberto Grancini di AICS Lombardia, Antonio Lagrotteria di ACLI Lombardia, Massimo Cortesi di ARCI Lombardia come componenti del Collegio regionale di Garanzia. Delfina Colombo di ACLI Lombardia, Elisabetta Fossati di ANTEAS Lombardia, Ideanna Giuliani di ARCI Lombardia, Lella Brambilla di AUSER Lombardia, Valeria Negrini di Federsolidarietà-ConfCooperative Lombardia, Dimitrij Zanusso di AGESCI Lombardia, Emilio Rota di ANFFAS Lombardia, Felice Romeo di LegaCoop sociali Lombardia, Francesco Tenti di UISP Lombardia, Ivan Nissoli di CoLomba, sergio silvotti di Arci Servizio Civile Lombardia e Valerio Pedroni di CNCA Lombardia componenti il Consiglio Regionale.

Le sfide. Le organizzazioni aderenti hanno riconfermato la necessità di investire nel Forum come luogo di sintesi e di promozione delle finalità e delle proposte del terzo settore della Lombardia, indicando come obiettivi la promozione del protagonismo del territorio. Tra le priorità l’esigenza di coinvolgere i giovani, la costruzione di politiche in grado di attivare le comunità nella cura dei beni comuni, l’impegno a collaborare con le Istituzioni Pubbliche per l’applicazione della riforma del terzo settore e a sperimentare con gli enti filantropici formule inedite per innovare l’attuale modello di welfare. Infine la collaborazione con la ricerca per rispondere adeguatamente ai bisogni della persona, delle comunità, dell’ambiente e nell’integrazione delle attività sociali, culturali, di tutela dell’ambiente, del patrimonio artistico-culturale.